Corso di Psiconeuroendocrinoimmunologia PNEI

LA VIA DELLA NATURA

Il corso è disponibile:

Webinar

Segui in diretta comodamente da dove ti trovi interagendo con il docente

Caratteristiche del corso

1 modulo

Il corso si svolge su 1 modulo

Materiale didattico

Dispensa e video online del corso

Tutoring

Docente a disposizione

Test di valutazione e attestato

Ad esito positivo del test di valutazione otterrai l’attestato relativo al corso

Testi consigliati

NO

Hai bisogno di più informazioni?

Prossime date webinar

corsi online interattivi

16 gennaio 2021 - 17 gennaio 2021

Descrizione del corso

La medicina olistica, citando per esempio la Medicina Tradizionale Cinese, è da sempre riconducibile ai concetti odierni di PNEI. L’unità Mente/corpo è pilastro fondante delle pratiche olistiche non convenzionali e cerca di venire incontro ai disturbi dei pazienti considerando anche i bisogni mentali, affettivi e spirituali della persona, aprendosi e integrandosi ad aree di rimedio al benessere come l’omeopatia, la fitoterapia, la floriterapia, la riflessologia, ecc… ma anche yoga, aromaterapia, cristalloterapia, dietoterapie specifiche, meditazione di vari orientamenti, ecc… Se tutto questo sostiene un doveroso rapporto a tutto tondo tra un operatore e la persona che ad esso si affida, pone certamente grossi problemi nel cercare di validarne scientificamente gli effetti, comunque innegabili ed empiricamente osservabili, vista la difficoltà nel cercare di estrapolare alcune pratiche o protocolli a fini di ricerca per la salute individuale. Ecco allora che, riuscendo a validare scientificamente attraverso la PNEI alcune delle aree di ricerca mente/corpo, individuandone i meccanismi sottesi, è possibile espandere la conoscenza di questo campo di pertinenza e accettare come possibili e utili anche le cosiddette tecniche olistiche.

La PNEI, come oggi viene intesa, ha radici remote che generalmente si fanno risalire agli studi di Walter Bradford Cannon (1871-1945), fisiologo e psicologo americano della Harvard University, riprendendo, sviluppando e approfondendo il concetto di “milieu interieur” (ambiente organico interno), concetto elaborato da Claude Bernard (1813-1878), fisiologo francese. Cannon, dalle ricerche sulle reazioni istintuali degli animali sottoposti ad eventi critici, descrisse i modelli di “fight or flight” (combattere o fuggire), che riassumevano l’atteggiamento psichico rilevato in situazioni sperimentali stressanti. Studiò anche le modificazioni fisiologiche degli animali in condizione di fight or flight, sviluppando la cosiddetta “teoria talamica”, con al centro il vissuto emotivo dell’animale. Gli studi sullo stress furono poi notevolmente sviluppati da Hans Hugo Bruno Selye (1907-1982), endocrinologo di origine ungherese, considerato il padre dello stress, soprannominato “Doctor Stress”. A lui si deve la divisione fondamentale in distress (stress negativo) ed eustress (stress positivo), in base alle risposte fisiopatologiche degli organismi viventi a seconda del grado d’intensità dello stressor applicato.
Selye, già tra gli anni ’30 e ’40, dimostrò inoltre come diversi agenti nocivi, gli “stressors”, inducendo sia ipertrofia surrenalica che atrofia del timo, potessero produrre una “sindrome generale di adattamento”, che ancora oggi è composta da diversi fattori di squilibrio dei vari sotto-sistemi neurofisiologici. Importanti studi successivi condotti da Ernest Rossi già a partire dagli anni ‘80, attraverso lo strumento dell’ipnosi, hanno inoltre posto le basi della moderna PNEI, parlando di “psicobiologia del benessere”, espandendo la conoscenza sulle relazioni tra la mente e i sistemi interni di auto regolazione neurofisiologica.
La PsicoNeuroEndocrinoImmunologia (PNEI), pur nata quindi oltre cinquant’ anni fa, è oggi il “contenitore scientifico” di convergenza di numerose discipline diverse quali le scienze comportamentali, le neuroscienze, l’endocrinologia e l’immunologia, focalizzate nello studio delle interazioni reciproche tra attività mentale, comportamento, sistema nervoso, sistema endocrino e reattività immunitaria. Obiettivo primario della PNEI, ponendo parimenti la stessa attenzione alla mente e al corpo, è riunificare infatti lo studio di sistemi psico-fisiologici che precedentemente sono stati oggetto di analisi separata e autonoma; la PNEI si sforza di rendere evidenti quelle connessioni che rendono sistema nervoso, mente, immunità e regolazione ormonale un unico e complesso sistema di controllo omeostatico dell’individuo.

“I confini tra le varie discipline hanno principalmente motivi storico-politici che possono condurre ad una frammentazione del sapere scientifico” (Robert Ader, Prefazione alla IV edizione di Psychoneuroimmunology,
Elsevier Academic Press 2007). Robert Ader, PhD in Psicologia alla Cornell University, è dal 1968 professore di Psichiatria e Psicologia alla University of Rochester School of Medicine and Dentistry.

“I fenomeni da noi osservati non sono la natura stessa, ma la natura esposta al nostro approccio e metodo investigativo”. (Werner K. Heisenberg, 1901-1976)

Finchè non si adotta un modo omnicomprensivo ed integrato di osservare i fenomeni, come nella ricerca PNEI, il metodo con cui il ricercatore approccia la natura (ossia il fenomeno naturale) condiziona in un certo modo i risultati stessi dell’indagine. La compartimentazione e parcellizzazione dei campi d’indagine ha condotto purtroppo alla perdita dell’insieme, a favore di una visione frammentata e verticalizzata e spesso unilaterale delle ricerche scientifiche, con obiettivi limitati ad una specifica dinamica biomolecolare.
Nonostante questo approccio riunificante, la PNEI attualmente accoglie diverse correnti di pensiero e tenta quindi di fare una sintesi delle tante ricerche che si sono svolte, in tempi diversi, con velocità diverse, in maniera disomogenea e indipendente su immunità, psiche, neurochimica, biochimica umana ed endocrinologia, tenendo inoltre in considerazione le differenze che ancora oggi sussistono tra le varie discipline in termini di specifici sottoinsiemi di indagine (fisiologico, clinico, intercellulare, intracellulare, genetico, ecc…). Nell’ambito PNEI si inserisce inoltre l’ Epigenetica, nuova frontiera della ricerca che ha sovvertito il dogma del DNA e riconsegna a parimerito, darwinianamente, il primato all’ambiente come fattore evolutivo. L’epigenetica (dal greco ἐπί, epì, «sopra» e γεννητικός, gennetikòs, «relativo all’eredità familiare») è una più recente branca della genetica che si occupa dei cambiamenti fenotipici ereditabili da una cellula o un organismo, in cui non si osserva una variazione del genotipo. Viene cioè ereditata una sorta di “impronta” molecolare sul genotipo che determina il grado di attivazione dei geni, la cui sequenza, però, rimane identica. Questo comporta una manifestazione esterna diversa a parità di corredo genetico.

La Via della Natura si riserva di effettuare variazioni di date, programmi, piani di studi relativi alla formazione proposta, nell’ottica di un continuo miglioramento e di adeguamento alla legislazione vigente, con effetto immediato per i soci partecipanti alle attività.

Le attività promosse sono soggette a contributo da parte dei Soci partecipanti. La formazione è riservata ai Soci LVDN, entra a far parte dell’associazione anche tu!

Tutti gli eventi formativi sono frequentabili anche singolarmente.

Programma del corso

  •  PNEI e Psicosomatica: le radici del concetto unitario Mente/Corpo nella prospettiva occidentale; il modello Bio-Psico-Sociale; i meccanismi neurofisiologici dei sistemi regolatori portanti
  • La ricerca PNEI e le evidenze scientifiche: dalla Psicobiologia alla PNEI attraverso le ricerche sullo stress
  • Le evidenze scientifiche attraverso la Mindfulness
  • Epigenetica: il dogma del DNA sovvertito e l’ambiente come fattore evolutivo neurofisiologico
  • Epigenetica e Nutrizione: il cibo come fattore epigenetico
  • Olismo e medicina non convenzionale:il Triangolo della salute; Circoli Funzionali e la lettura psicosomatica

Vuoi maggiori informazioni su questo corso?
Oppure intendi iscriverti?
Scrivici!

Compila il seguente modulo di contatto, per qualunque informazione inerente l’Associazione e il corso proposto.
Saremo lieti di rispondere alle tue richieste.

(* campi obbligatori)

Iscrizione alla Newsletter *

Al fine di poter comunicare più agevolmente e tenerti aggiornato sulle nostre iniziative, ti chiediamo l'autorizzazione a inviarti comunicazioni inerenti alle nostre attività via email o newsletter. Presa visione dell'informativa privacy - 1.1.2

Pin It on Pinterest