Corso di Riflessologia Plantare Integrata

LA VIA DELLA NATURA

Prossime date

IN PROGRAMMAZIONE

Caratteristiche del corso

Tipo di lezione

Frontale e training

}

Monteore

20 H

Materiale didattico

Dispensa e video online del corso

Tutoring

Docente a disposizione

r

Indicazioni

Abbigliamento: comodo/sportivo (si consiglia tuta da ginnastica in tessuto naturale)
Attrezzatura: il trattamento si svolge a terra o sul lettino, ma può essere effettuato anche seduti sulla sedia

Vuoi iscriverti o ricevere maggiori informazioni su questo corso?

Descrizione del corso

La riflessologia del piede e i fiori di Bach sono alleati per il benessere

Utilizzando il trattamento riflessologico del piede e i rimedi floreali appropriati sui suoi punti riflessi, i risultati del massaggio vengono potenziati ed è possibile praticare una sorta di “floriterapia indiretta” che avrà importanti effetti su mente e corpo.

Percorsi emozionali per armonizzare l’anima

La ragione del crescente interesse verso le tecniche naturopatiche è dovuta principalmente ai loro presupposti: la centralità, complessità e globalità della persona secondo un’impostazione “olistica”, che valorizza in particolare l’interazione tra corpo e mente; l’intervento personalizzato sulla singola persona; la visione dei disturbi come fenomeni derivanti da uno squilibrio interno all’organismo, per cui lo scopo è quello di ripristinare l’armonia della persona; infine, il convincimento secondo cui, ricorrendo a tali rimedi e tecniche, si vada incontro ad un minor rischio di tossicità rispetto ai classici rimedi farmacologici industriali.

Gli interventi naturopatici agiscono non solo sul corpo fisico, ma anche sul piano emozionale e spirituale.

L’uomo è un essere multidimensionale, costituito da vari aspetti e livelli di corporeità, sia fisici che sottili, ovvero, di materia psichica, emozionale, spirituale, e per questo dotato di sensibilità, oltre che di massa corporea. L’uomo ha sentimenti, emozioni, e questo suo mondo interiore sta alla base dello sviluppo delle disarmonie fisiche, quando l’equilibrio in termini di omeostasi viene a mancare.

Tale concezione olistica dell’uomo, e quindi della salute e della malattia, ci porta a riconsiderare e riflettere, soprattutto sugli insuccessi della medicina classica e sulla rivalutazione delle terapie naturopatiche su una visione globale dell’essere umano, secondo cui la salute e il benessere sono il risultato dell’equilibrio psicologico, energetico, fisiologico, spirituale dell’uomo.

La pelle

La nostra pelle è l’organo più esteso presente nel corpo, perché ci riveste nella nostra totalità. Ed è anche il filtro con cui entriamo in contatto con l’esterno. Il massaggio riflesso diventa uno strumento di interazione diretta con la persona, con i suoi sintomi fisici e con i disturbi presenti.

La Riflessologia plantare rappresenta un valido strumento di intervento non invasivo e completamente innocuo, di semplice applicazione ma non per questo meno efficace, in quanto opera in maniera indiretta e proficua e fa sì che sia l’intero organismo ad essere stimolato, sollecitato a una risposta positiva, ad avviarsi all’autoguarigione.

Se associamo al massaggio riflesso sulla pianta del piede, anche il rimedio naturale rappresentato dai fiori di Bach, otterremo una doppia azione o meglio una combinazione di risultati che possono portare beneficio alle persone su più livelli.

Si agisce sul corpo fisico, massaggiando l’organo o l’apparato corrispondente e contemporaneamente si agisce sulla sfera emotiva di quell’organo. Ovviamente chi conosce la naturopatia, o è abituato a utilizzare rimedi naturali, sa bene come ogni sintomo del corpo fisico sia un messaggio per noi, una risposta biologica correlata alle percezioni inconsce della persona. La difficoltà sta nell’individuare la tipologia di messaggio.

La riflessologia plantare

La riflessologia plantare deve le sue origini a forme di pressione su determinate zone del corpo, praticate a scopo terapeutico fin dall’antichità.

Già 5000 anni fa in Cina e in India era nota la possibilità di trattamento attraverso la pressione di punti specifici; tracce di simili terapie si trovano nella medicina dell’antico Egitto, in quella mesopotamica, fra le popolazioni del bacino del Mediterraneo.

In Italia, la riflessologia plantare è arrivata sul finire degli anni ’70 ed è soprattutto a partire dagli ultimi dieci anni che comincia a essere conosciuta e seguita.

“Il trattamento di riflessologia plantare è piacevole, antico ed efficace per mantenere la salute e curare tutte le sintomatologie”

La riflessologia è una tecnica di pressione manuale che agendo su alcune parti del corpo come piedi, mani testa ed orecchie consente alla persona di ristabilire un equilibrio psico fisico, restituendo armonia di funzionamento tra gli organi, i sistemi corporei e il sistema nervoso ossia riportando l’omeostasi che dovrebbe essere naturale in un individuo sano.

Nei piedi, nelle mani, sulle orecchie e su alcune zone della testa vengono riflesse tutti gli organi e ogni parte fisica e psichica dell’organismo, questa rappresentazione di parti del corpo sulle zone riflesse si chiama somatotopia.

Nel caso che la nostra azione attraverso pressioni o sfioramenti avvenga sul piede parliamo di riflessologia plantare.

Principalmente attraverso la riflessologia possiamo fare due azioni: lettura degli eventuali squilibri in eccesso o in difetto di organi e apparati ed azione con la tecnica di intervento riportando l’organismo in equilibrio.

Sul piede o sulle altre zone citate gli squilibri si manifestano e sono leggibili da un esperto riflessologo molto prima che la sintomatologia fisica si manifesti, per cui attraverso la riflessologia possiamo prevenire eventuali sintomatologie future.

Studi effettuati sull’azione di questa tecnica hanno fatto emergere la connessione stretta tra stress (ossia una scorretta ed inadeguata risposta alle sollecitazioni ambientali che inceppa il naturale meccanismo riequilibratore dell’organismo) e manifestazione di sintomatologie disparate.

Con la riflessologia, attraverso un lavoro di allentamento delle tensioni e di ripristino della corretta circolazione delle informazioni attraverso i sistemi nervoso, immunitario ed endocrino, si ottiene un ripristino dell’equilibrio e una recessione della sintomatologia

La riflessologia si basa sull’assunto che ogni cellula del corpo porta in sé le informazioni del Tutto, si dice che il microcosmo riflette il macrocosmo: ogni cellula contiene il sapere di tutte le altre cellule e per conseguenza di tutto l’organismo. Il nostro corpo non è un insieme di parti separate, ma una totalità indivisibile: agendo sul particolare, si hanno effetti sul generale.

Argomenti del corso

Le relazioni che legano psiche e soma.

Ricerca e spiegazione dei riflessi plantari.

Interpretazione analogica del linguaggio della pelle.

Fiori di Bach e mappa corporea.

Lavoro pratico individuale con i Fiori di Bach

I Fiori di Bach

L’esterno e l’interno del corpo umano sono della stessa natura: esistono solo forme diverse di organizzazione separate da una barriera, la pelle, che svolge un ruolo di scambio e comunicazione tra interno ed esterno. Se cambia l’esterno (segni che appaiono sulla pelle, sul corpo), cambia anche l’interno dell’uomo cioè le sue funzioni fisiologiche, le emozioni, il piano mentale. Da ciò si deduce che esistono legami fra una parte esterna del corpo e un organo interno: dalla periferia, applicando la riflessologia plantare, possiamo raggiungere l’organo interessato.

Nella pratica della riflessologia, i fiori di Bach possono costituire un valido aiuto. L’utilizzo degli effetti benefici dei fiori viene integrato con la Riflessologia plantare in modo da amplificare l’efficacia del trattamento.

Utilizzando i rimedi appropriati sui punti riflessi dei piedi, i risultati del massaggio vengono potenziati ed è possibile praticare una sorta di “floriterapia indiretta” che apporterà molti benefici.

La Riflessologia plantare si può integrare con i fiori di Bach, per riequilibrare e rafforzare in modo naturale lo stato di salute dell’individuo. I Fiori di Bach sono uno strumento che agisce sull’individuo in maniera completamente olistica dell’individuo che non vede una separazione corpo, mente, spirito, ma che considera il “tutt’uno uomo” per poter agire in modo efficace ai fini del suo riequilibrio.

L’intento del Dott. Edward Bach era quello di aiutare le persone, con rimedi semplici, naturali e privi di effetti collaterali per portarle a superare le proprie sofferenze fisiche ed emozionali.

Il suo lavoro era incentrato soprattutto sull’eliminazione degli stati d’animo negativi che egli considerava causa primaria di ogni singola malattia. Egli infatti osservò che quando si manifesta un disturbo o una malattia anche lo stato d’animo della persona cambia, a volte persino prima del manifestarsi dei sintomi iniziali. Il suo obiettivo era quello di eliminare le cause interiori delle malattie per eliminarne anche le manifestazioni fisiche.

 

La Via della Natura si riserva di effettuare variazioni di date, programmi, piani di studi relativi alla formazione proposta, nell’ottica di un continuo miglioramento e di adeguamento alla legislazione vigente, con effetto immediato per i soci partecipanti alle attività.

Le attività promosse sono soggette a contributo da parte dei Soci partecipanti. La formazione è riservata ai Soci LVDN, entra a far parte dell’associazione anche tu!

Tutti gli eventi formativi sono frequentabili anche singolarmente.

Programma
corso di Riflessologia Plantare Integrata

  • La mappa del piede: corrispondenze con le zone del corpo e gli organi interni
  • Tecniche di autotrattamento
  • La corretta postura ed il corretto atteggiamento
  • Gli strumenti (dita, nocche, palmo, pugno, gomito)
  • Le tecniche specifiche di tocco (il “bruco”, pressioni, micromassaggio, kembiki, ecc.)
  • Trattamento generale preparatorio, trattamento riflesso dei principali apparati, zone e funzioni
  • Valutazione delle disarmonie energetiche
  • Tecniche tonificanti e rilassanti
  • Sistemi ed apparati
  • Schemi di trattamento
  • Organizzazione del trattamento completo in posizione prona, supina e seduta
  • Indicazioni e controindicazioni
  • Le nozioni base della Floriterapia di Bach
  • I 38 fiori
  • Correlazioni fra aree del piede e conflitti emozionali
  • Utilizzo locale della floriterapia
  • La mappa di Kramer

Per ogni parte del programma verrà effettuato il training pratico.

La pratica prevede la dimostrazione della tecnica da parte dell’insegnante seguita dalla sperimentazione supervisionata da parte degli studenti. Per ogni tecnica vengono descritte le indicazioni (e le controindicazioni) di utilizzo.

Verrà rilasciato l’attestato di partecipazione.

Vuoi maggiori informazioni su questo corso?
Oppure intendi iscriverti?
Scrivici!

Compila il seguente modulo di contatto, per qualunque informazione inerente l’Associazione e il corso proposto.
Saremo lieti di rispondere alle tue richieste.

(* campi obbligatori)


Iscrizione alla Newsletter *
Al fine di poter comunicare più agevolmente e tenerti aggiornato sulle nostre iniziative, ti chiediamo l'autorizzazione a inviarti comunicazioni inerenti alle nostre attività via email o newsletter. Presa visione dell'informativa privacy - 1.1.2

Pin It on Pinterest